Il Portale delle Associazioni

Consulenza per aprire e gestire Associazioni ed Enti No Profit
a cura dell'avvocato Nicola Ferrante

Condivi con...

Domande frequenti sulle associazioni sportive

Scopri la nostra consulenza per costituire una ASD

Qual'è la procedura per costituire una associazione sportiva dilettantistica ?

E' prima necessario preparare l'atto costitutivo e lo statuto dell'associazione (con determinati requisiti fiscali e legali), poi registrare l'associazione all'agenzia delle entrate. Successivamente occorre chiedere l'iscrizione dell'associazione alla federazione sportiva di riferimento (o ente di promozione sportiva) e, infine, iscrivere l'ente al Coni.

Quel'è l'organizzazione interna di una a.s.d.?

L'organizzazione è la stessa delle associazioni (o comitati) con le stesse regole. Saranno quindi previsti assemblea, presidente e consiglio direttivo.

C'è un numero minimo di soci fondatori ?

Consiglio almeno 3-4, in modo che le principali cariche del consiglio direttivo siano coperte.

Chi comanda in una a.s.d. ?

Le a.s.d, come tutte le associazioni, sono dirette dal consiglio direttivo, formato dal presidente e almeno due consiglieri.

Come evitare che estranei entrino nella a.s.d. e pretendano di dirigerla ?

Le associazioni sono dirette dal consiglio direttivo, quindi è consigliabile non fare entrare nel consiglio i nuovi soci di cui non si conosce l'affidabilità. Per i nuovi soci può essere previsto un periodo di prova e una richiesta di adesione ai principi e scopi dell'associazione.

Quanto restano in carica gli organi dell'associazione ?

Solitamente da uno a cinque anni. Possono comunque essere rieletti.

L'associazione può chiedere un corrispettivo ai soci che partecipano a corsi o attività sportive?

Si, il corrispettivo può essere chiesto ai soci iscritti all'associazione e solo per attività sportive. Diversamente si tratta di attività commerciale, che comunque una ASD può svolgere. 

L'associazione può fare attività commerciale verso i terzi non soci ?

Si. E' attività commerciale tutte le attività, sportive e non, verso i terzi non soci ( manifestazioni in cui si fa pagare biglietti, attività svolta verso i non associati, sponsorizzazioni, vendita di beni vari, e tutte le altre possibile entrate ecc..). Per svolgere frequentemente tali attività l'associazione deve aprire P Iva e pagare le relative tasse, anche se in forma agevolata.

A fine anno la A.s.d deve redigere un bilancio ?

L'associazione deve redigere annualmente un bilancio semplificato, da cui risultino in modo semplice e chiaro entrate, uscite e attività dell'associazione. I bilanci dovranno restare nella sede a disposizione dei soci.

Che responsabilità hanno gli amministratori della A.s.d ?

La normale responsabilità del presidente e del consiglio direttivi verso i debiti dell'associazione.

avv. Nicola Ferrante (aggiornato ad agosto 2013)

Per informazioni sulla nostra consulenza per la redazione di statuti e la costituzione di enti no profit  vai a questa pagina, o contatta lo studio al numero 328-9687469, tramite il modulo sottostante o alla mail  

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatta l'esperto

Compila questo modulo per richiedere informazioni o preventivi. Sarai ricontattato prima possibile. Per domande o richieste generiche potete anche usare Il Forum
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
captcha
Ricarica